WordPress: cos’è Gutenberg, noto anche come editor di blocchi

WordPress: cos'è Gutenberg, noto anche come editor di blocchi

Il 6 dicembre abbiamo assistito al rilascio di WordPress 5.0 e con esso è arrivato il nuovo editor che conosciamo come Gutenberg. È un nuovo ambiente di editing basato su blocchi in WordPress e l’impatto è stato enorme. Alcuni lo hanno accolto a braccia aperte, mentre altri sono tutt’ora critici. C’è anche un folto gruppo di utenti di WordPress che non hanno la più pallida idea di cosa stia succedendo.

Gutenberg è il primo passo per un nuovo brillante futuro per WordPress.

Gutenberg non è solo un nuovo editor per WordPress, è l’inizio di qualcosa di molto più grande. Gutenberg getta le basi per sviluppi incredibilmente interessanti ed è la prima fase di una strategia di roll-out su tre fronti: ottenere un editor di blocchi rinnovato, concentrarsi sui modelli di pagina e nella fase finale dare la possibilità di personalizzare completamente il nostro sito. Tutto questo offrirà infinite possibilità ed è un passaggio necessario per mantenere WordPress il CMS numero uno per gli anni a venire.

Oggi ci concentriamo sulla prima fase. Il nuovo editor di blocchi di WordPress è arrivato su WordPress 5.0 il 6 dicembre 2018. Molte persone hanno lavorato 24 ore su 24 per trasformare questo editor di blocchi in un prodotto solido e stabile.

Inaugurazione Gutenberg per la prima volta.

Aprendo per la prima volta il nuovo editor di WordPress appare un ambiente di scrittura molto pulito, con un’ottima tipografia e molto spazio per far risaltare i tuoi contenuti. Sul lato destro, puoi aprire le impostazioni, per documento o per blocco, facendo clic sull’icona a forma di ingranaggio. Facendo clic sui tre punti accanto a quell’ingranaggio puoi passare all’editor di codice in modo da poter apportare le tue modifiche sul lato codice delle cose.

Anche se il vecchio editor funzionava bene è stato necessario per WordPress cambiare per prepararsi al futuro. Gutenberg introduce concetti e tecnologie che aiutano a rendere WordPress a prova di futuro. Più visibile in questo momento? Il concetto di blocco.

Gutenberg introduce i blocchi.

In precedenza, i tuoi contenuti vivevano all’interno di un grande file HTML e per ogni miglioramento doveva esserci qualcosa di nuovo: codici brevi, tipi di post personalizzati, incorporamenti, widget e simili. Ora puoi creare i tuoi contenuti esattamente come se facessi una costruzione con i LEGO: tutto da un’unica scatola, seguendo un set di istruzioni standardizzato e semplice.

Utilizzando questo concetto di blocchi ora puoi determinare ogni parte del tuo contenuto. Non solo puoi definire le loro specifiche per blocco, ad esempio puoi trasformare una singola riga di testo in una virgoletta cambiando il tipo di blocco. Successivamente ottiene si ottiene un nuovo set di opzioni che puoi impostare. Puoi cambiare il tipo di citazione, il suo posizionamento, la decorazione del testo ecc. Questo vale per tutti i blocchi.

Gutenberg: blocchi riutilizzabili.

Una delle cose più interessanti del nuovo editor di WordPress sono i blocchi riutilizzabili. Puoi creare un nuovo blocco, completarlo e salvarlo insieme alle sue impostazioni. Ad esempio, se hai creato un layout interessante per l’introduzione degli articoli del tuo blog, puoi salvarlo come blocco riutilizzabile. Dopodiché, devi solo andare su Aggiungi blocco Riutilizzabile per scegliere il tuo blocco introduttivo riutilizzabile.

Questo è un esempio incredibilmente semplice, ma puoi pensare a usi molto più complessi per questa funzione, ad esempio un modello di articolo a più colonne con un’ottima tipografia per articoli del blog, oppure una galleria completa in cui devi solo inserire le immagini. E se vuoi cambiare una delle immagini dovrai farlo solo una volta perché verrà aggiornata quando sarà premuto il pulsante Salva.

Naturalmente, anche gli sviluppatori possono agganciarsi a questo, quindi è inevitabile che arrivino alcuni fantastici blocchi che ci semplificheranno la vita. Non c’è limite a questo. Tutto ciò è reso possibile perché il nuovo editor di blocchi in WordPress 5.0 ci dà il pieno controllo su tutti i singoli blocchi.

Conclusione su cos’è Gutenberg?

Non c’è niente da fare: è arrivato un nuovo editor di WordPress. Il nuovo editor di blocchi probabilmente richiederà un po’ di tempo per abituarsi e potrebbe creare piccole difficoltà, ma alla fine otterremo un ambiente molto più snello con tante interessanti possibilità che ci verranno fornite in futuro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Akomet.com