Come creare un Redirect 301 in WordPress

Come creare un Redirect 301 in WordPress

Hai bisogno di creare un Redirect 301 nel tuo sito WordPress? Sei nel posto giusto! Ti mostreremo come impostare Redirect 301 utilizzando 3 metodi diversi. Non sei sicuro se è necessario utilizzare un Redirect o se un Redirect 301 è quello giusto da scegliere? Nessun problema, spiegheremo anche questo.

Cosa vuol dire Redirect?

Il nome “Redirect” dice praticamente tutto: reinvia i visitatori che viaggiano verso una pagina specifica ad un’altra alternativa. Oppure, se non ci sono alternative, un’intestazione HTTP (questi sono simili ai reindirizzamenti) può renderlo chiaro agli utenti e ai motori di ricerca.

È un po’ come registrare una variazione di indirizzo quando si cambia casa. Cosa succede se un amico va nella tua vecchia casa per farti visita? Un Redirect è come una nota che metti sulla porta d’ingresso e che dice ai tuoi visitatori dove vivi in ​​questo momento. Ogni volta che modifichi un URL, o elimini una pagina, dovresti pensare ai reindirizzamenti.

Esistono reindirizzamenti diversi per scopi diversi. Poiché questo post riguarda tutti i reindirizzamenti 301, diamo un’occhiata ad alcune situazioni in cui potresti dover utilizzare un Redirect 301.

Quando dovresti usare un Redirect 301?

Un Redirect 301 dovrebbe essere utilizzato quando:

  • Hai eliminato definitivamente una pagina del tuo sito ma hai un’altra pagina simile a cui desideri indirizzare gli utenti;
  • Hai cambiato l’URL di una pagina che era già stata pubblicata;
  • Stai spostando il tuo sito in un nuovo dominio;
  • Stai modificando la struttura dell’URL ad esempio passando da HTTP a HTTPS o rimuovendo “www” dall’inizio dell’URL.

Questi sono alcuni dei motivi più comuni per l’utilizzo di un Redirect 301, ma ci sono anche altre situazioni che richiedono l’utilizzo di reindirizzamenti. E, oltre a ciò, ci sono altri reindirizzamenti e intestazioni HTTP che puoi utilizzare in altre situazioni.

Ad esempio, se elimini una pagina in modo permanente e non esiste qualcosa di simile a cui puoi inviare gli utenti, è necessario utilizzare un Redirect 410.

Opzione 1: crea un Redirect 301 sul Server.

Uno dei metodi più semplici per aggiungere un Redirect 301 è modificare il file .htaccess sul Server. Questo metodo è disponibile solo sui server Apache. Nginx ha il suo modo di definire i reindirizzamenti nella configurazione del server e richiede una conoscenza approfondita dell’amministrazione del sistema.

Queste configurazioni possono diventare piuttosto insostenibili nel tempo, soprattutto se sei un appassionato blogger o stai cercando di migliorare la SEO dei tuoi articoli. Inoltre, dovresti accedere al tuo server tramite FTP, modificare i file e ricaricarli ogni volta che aggiungi un nuovo Redirect. Ecco perché, in generale, l’utilizzo di questo metodo non è considerato la strada da percorrere.

Opzione 2: crea un Redirect 301 con PHP.

Come sviluppatore di WordPress hai due opzioni: o si effettua un Redirect alterando le intestazioni di un file nel codice, oppure si utilizza la wp_redirect funzione integrata di WordPress.

Un esempio di PHP semplice potrebbe essere il seguente:

<?php 
// MyExampleFile.php 
header("HTTP/1.1 301 Moved Permanently"); 
header("Location: http://www.my-blog.com/a-new-destination"); 
?> 

Opzione 3: crea un Redirect 301 utilizzando la funzione WordPress integrata.

Ed ecco come faresti lo stesso ma ora utilizzando ora la funzione integrata di WordPress:

wp_redirect( "http://www.my-blog.com/a-new-destination", 301 );  

Se dimentichi di aggiungere 301, sia WordPress che PHP presupporranno entrambi che si tratti di un Redirect 302, il che non è sempre il caso.

Questo metodo è un po’ più semplice rispetto alla modifica dei file sul server, ma può anche diventare complicato una volta che la quantità di reindirizzamenti aumenta. E se tutto questo risulta per te complicato ricorda che in Akomet troverai un Team di esperti pronti a risolvere ogni tuo problema.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Akomet.com